Alfabeto di moda: A di Applicazioni

Alfabeto di moda a di applicazioni by vitaincasa.jpg

Era da un po’ che non pubblicavo un nuovo capitolo del mio alfabeto della moda. Del resto l’avevo detto dall’inizio che la cadenza di questi articoli sarebbe stata puramente casuale, no? Comunque eccomi qua oggi, ancora sulla lettera A, la A di applicazioni. Attenzione, non parlo delle app per il cellulare, ma delle vere applicazioni, ornamenti che si applicano – ecco spiegato il nome! – sui polsini o sullo scollo degli abiti, ma anche su sciarpe, borse, semplici jeans o t-shirt dal taglio basic.

Le applicazioni più classiche che mi vengono in mente sono le patch termoadesive per i jeans. Una volta si chiamavano familiarmente toppe, perché la loro funzione era quella di chiudere e mascherare gli strappi sui pantaloni. Oggi, che i jeans strappati sono di gran tendenza, la loro funzione è diventata puramente decorativa. Le patch si trovano in una gran varietà di forme, colori, soggetti, e possono essere un’interessante risorsa per chi, pur non sapendo cucire, desidera personalizzare i propri capi e comporre così degli outfit realmente unici. Basta infatti applicare delle belle patch su un pantalone o su un giubbino in denim.

Su capi dal tessuto più morbido, invece, le applicazioni più adatte credo siano merletti o strass – a seconda dello stile che ci piace dare ai nostri capi e ai nostri outfit. Una striscia di merletto può rendere più romantico il colletto di una camicia classica, o profilare in modo femminile il bordo di una gonna. Qualche strass crea interessanti punti luce che rifiniscono il taschino di una giacchina, o disegnano motivi su una t-shirt.

Non dimentichiamo infine le applicazioni tridimensionali, reperibili in commercio ma anche nei mercatini dell’hobbistica e persino “fai da te”: mi riferisco alle rose in feltro e ai vari fiori realizzati all’uncinetto che possono essere fissati con un semplice punto di ago e filo su cappottini e cappelli.

Alcuni capi di abbigliamento vengono concepiti e messi in commercio già adornati da applicazioni. Ma il bello secondo me è che possiamo usarle noi, a nostro piacimento, per personalizzare alcuni elementi del guardaroba. L’importante è saperle dosare con gusto! I risultati possono essere sorprendenti.

Nella foto vi mostro un outfit dall’aria bon ton, sebbene composto da capi basic, declinato in colori delicati. Spolverino color cipria; blusa, borsa e scarpe rosa. Rosa anche le applicazioni floreali sul jeans. Un’idea a cui ispirarsi, dal profumo già primaverile.


The photo used for my collage is free from unsplash.com.

Annunci

29 pensieri riguardo “Alfabeto di moda: A di Applicazioni

  1. Ciao! 🙂 Mi interessa questo tuo Alfabeto della Moda; mi consigli di “studiare”le varie cose che scriverai?
    Per sapere, avevi già iniziato a stilare le vari voci di questo dizionario? 🙂 Buon pomeriggio! 😉

    Mi piace

            1. Se seguo il tuo link vado sul tuo ultimo post sulle Applicazioni; in fondo seguo gli altri tag; per esempio “Guardaroba”, “Outfit” etc… 🙂

              Mi piace

            2. Ecco cosa ho trovato: “A di Anni ’20”, “A di Anni ’50”, “Outfit con le calze a rete – con i jeans”, “Outfit corduroy”, “Moda: non è solo cosa indossi, ma come lo indossi”, “Come riconoscere i maglioni più trendy del momento”, “Vestire Hygge, uno stile per sentirsi bene”, “Moda: il verde scuro, a chi sta bene e come abbinarlo”

              Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...