Home cinema solitario

Chanel solitaire home cinema solitario by vitaincasa

Chanel solitaire è il primo film dedicato a Coco Chanel. La stilista si è spenta nel 1971, e il film risale al 1981. La critica non lo ha molto elogiato, a differenza di altri film più recenti, ma secondo me è significativo perché dimostra che già a pochi anni dalla morte erano ben evidenti i tratti della sua vita e della sua carriera che hanno costruito il mito Chanel. Continua a leggere “Home cinema solitario”

Home cinema vecchie conoscenze

Home cinema vecchie conoscenze by vitaincasa Guernsey l Il film di cui vi parlo oggi, dovevo assolutamente vederlo! Perché è pieno di volti noti di cui sentivo la mancanza. Si tratta di volti che avevo visto e a cui mi ero affezionata in Downton Abbey. A scanso di equivoci, il film non c’entra nulla con la famosa serie! La vicenda inizia in un momento di stallo nella vita di una scrittrice londinese del dopoguerra, la quale tramite una corrispondenza epistolare scopre l’esistenza di un club di lettura su un’isoletta, e decide di andarlo a vedere di persona. Continua a leggere “Home cinema vecchie conoscenze”

Home cinema anni ’60

Green book by vitaincasa liiUltimamente vedere un film intero in una sola serata è diventata un’impresa: sarà l’età? Il sonno incombe, e un film lo vedo spezzettato, in più serate, quasi “a puntate”: in pratica diventa una mini-serie… Ma ne vale la pena, perché, per quanto ami le serie tv, la soddisfazione di vedere un film non è paragonabile, specialmente se è un signor film, come Green Book, di cui vi parlo in questo post. Continua a leggere “Home cinema anni ’60”

Home cinema freddo e caldo

Home cinema freddo e caldo by vitaincasaChe emozione quando lessi la prima volta Jane Eyre, capolavoro di Charlotte Brontë! Grazie ad una professoressa che seppe tratteggiarne la trama e il contesto nel giusto modo, devo dire. Sono passati anni da allora. Ultimamente però ho visto il film più recente che ne è stato tratto ed ho rivissuto quell’emozione. La scelta dell’attrice protagonista mi ha sorpresa: Mia Wasikowska sembra un elfo, e a pensarci bene, anche se non è come mi ero figurata l’aspetto di Jane Eyre, mi rendo conto che è perfetta, dato che lo stesso Rochester la definisce così in alcuni passi del romanzo, e del film. Continua a leggere “Home cinema freddo e caldo”