Letture per il weekend

Buongiorno e buon weekend! Vi propongo come ormai da un po’ di tempo qualche suggerimento di lettura, una selezione di post tra quelli che ho letto negli ultimi giorni. Trattano di… Gli haters, un argomento di cui tutti abbiamo sentito parlare, ma forse non abbastanza; discorsi di viaggi, perché per molti di noi attualmente viaggiare è un sogno; infine lo stile cottagecore, che sta spopolando su Instagram e non solo. Spero questa selezione vi piaccia. Vi auguro ancora di passare un buon weekend e naturalmente… buona lettura!

Gli haters, chi sono? – Abbiamo sentito tutti parlare degli haters, coloro che nascondendosi nell’anonimato offerto dal web lasciano commenti malevoli su molti blog e social di personaggi più o meno noti. Non necessariamente VIP! Ma ci siamo mai chiesti chi siano realmente queste persone? Una blogger l’ha scoperto e racconta la storia dei suoi haters, qui: https://www.nonpuoesserevero.it/2021/01/storia-dei-miei-haters.html

Corridoio o finestrino? – Ricordate i tempi in cui quando si viaggiava l’incognita era solo se il posto sarebbe stato lato corridoio o lato finestrino? Attualmente non è più una cosa così semplice spostarsi, tantomeno per puro diletto! Ho apprezzato molto l’idea di una blogger di proporre una rubrica di viaggi, perché è importante per tutti non rinunciare a sognare, questa pausa può e deve essere temporanea, un giorno torneremo alle nostre belle abitudini! Fino ad allora leggiamo post come questo: https://livefromhere.com/2021/01/15/corridoio-o-finestrino-15-il-ritorno/

Lo stile cottagecore – Vi piacciono gli abitini a fiori e le case in stile cottage dove potersi rifugiare a scaldarsi dopo una passeggiata invernale nella natura? Probabilmente allora siete delle fan dello stile cottagecore! Di certo lo avete già sentito nominare, ma vi segnalo che ne parla questo post di Daniela: https://infusodiriso.wordpress.com/2021/01/10/stile-cottagecore/

 

4 pensieri riguardo “Letture per il weekend

  1. Ho sempre pensato che gli “haters” fossero persone che non conosci, totalmente anonime, persone leoni al PC ma che se incontri per strada se la fanno sotto, abbassano lo sguardo, cambiano percorso.
    L’esperienza della blogger mi destabilizza: pensare che gli “haters” siano persone che conosci, è incredibile.

    Diciamo che io avrei bloccato sul nascere (con i filtri), ma tutto ciò mi demoralizza molto.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...