Letture per il weekend

Fenicotteri rosa by vitaincasa

Buongiorno! Anche se probabilmente in questo fine settimana molti saranno più attratti dalle passeggiate all’aria aperta, ecco la mia consueta rassegna di articoli, scelti tra quelli che ho letto negli ultimi giorni. Parlano di… Pubblicità indimenticabili e relativi testimonial; la marmellata al microonde; free printables a tema api. Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate. Vi auguro buona lettura e, ovviamente, buon fine settimana!

Pubblicità indimenticabili – La coppia Banderas e gallina Rosita, oppure Del Piero e uccellino chiacchierino… Sono molti i testimonial che sono entrati attraverso la tv nelle nostre case! Uno spassoso elenco, che va anche indietro nel tempo, lo trovate qui: https://www.vitasumarte.com/2021/05/i-testimonial-delle-pubblicita-che-non-dimenticheremo-mai.html

Marmellata al microonde – Apprezzo i metodi “furbi” per accelerare i tempi in cucina, o almeno semplificare alcune preparazioni: permettono di realizzare in casa prodotti genuini, anche se non si riesce a stare a lungo ai fornelli, o se si è alle prime armi. Un esempio? A quanto pare, si può fare la marmellata al microonde, come spiegato qui: https://farinaefiore.com/2021/05/27/marmellata-di-ciliegie-al-microonde/

Free printables a tema api – I free printables vi, o meglio, ci piacciono molto! Ecco qua dei free printables a tema api, perfetti per questo periodo, da stampare a colori ed utilizzare per decorare la casa (il post è in inglese ma le immagini non hanno bisogno di traduzione): https://www.cleanandscentsible.com/bee-decor-summer-printables/

 

13 pensieri riguardo “Letture per il weekend

      1. Sotto Natale ne facevano una bellissima fino a pochi anni fa. Era quella di un pandoro con il bambino che diceva: “ Dai, buttati, che è morbido” rivolto a Babbo Natale. Una dei più negli spot natalizi degli ultimi anni ma c’è ne sono un’infinità che non basterebbe un intero post per menzionarli tutti. 🙂

        Piace a 1 persona

  1. Molte pubblicità che hanno lasciato il segno, ed entrate nella cultura pop/kitsch degli ultimi decenni.
    Alcune personalmente non mi piacevano, altre erano banali (io prediligo sempre l’inventiva, alla realizzazione), forse la mia preferita è quella più “storica”, il salto della staccionata di Nino Castelnovo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...