Alfabeto di moda: D di Due pezzi

Alfabeto di moda D di Due pezzi by vitaincasa (1)

Per il mio alfabeto di moda, siamo alla lettera D, la D di Due pezzi. Oggi, sentendo dire “due pezzi”, pensiamo al bikini. Invece nel buon tempo antico, neanche tanto lontano dai nostri giorni, il capo-base delle signore era l’abito, e il due pezzi nient’altro era che un tipo di abito, un’alternativa al più comune abito intero. Che si parli di costumi o abiti, la migliore definizione sintetica di “due pezzi” che sento di dare è “modello unico composto da due capi“. Scendiamo ora più nel dettaglio…

ABiTI due pezzi

Due pezzi e completo non sono esattamente sinonimi. E’ vero che un completo è generalmente composto da due pezzi, e che questi pezzi si accordano perfettamente nel taglio, nel colore, nella stoffa. Ma queste caratteristiche non bastano: un vero “abito a due pezzi“, indipendentemente da come sia composto (gonna più giacca, gonna più blusa, eccetera), deve riuscire a richiamare nell’insieme l’abito intero da signora.

Oggigiorno è quasi dimenticato il concetto di abito a due pezzi, ma un esempio moderno c’è! Vanno di moda infatti gli abiti da sposa a due pezzi, composti da crop-top e gonna: due pezzi che suggeriscono inequivocabilmente l’idea di un abito unico.

Costumi due pezzi

Parliamo ora del bikini, che destò un esplosivo scalpore alla sua apparizione – il nome del resto deriva da un atollo delle isole Marshall, dove a metà degli anni ’40 furono condotti esperimenti nucleari…

Esso, com’è risaputo, è un costume a due pezzi composto da slip e reggiseno; sia l’uno che l’altro pezzo possono assumere varie forme. Il reggiseno può essere a triangolo o a fascia, monospalla o brassière (che va tanto quest’estate!)… Lo slip può essere sgambato o parigamba, a vita alta o bassa… I due pezzi possono avere la stessa fantasia o meno, ma risultano sempre inequivocabilmente abbinati tra loro.

Anche se l’intero “veste di più”, secondo alcune esperte d’immagine un bikini ben scelto sarebbe in grado di mimetizzare meglio certi difetti. Inoltre i due pezzi del bikini vengono sempre più frequentemente venduti separati, quindi se necessario si può scegliere una taglia diversa tra sopra e sotto, per una migliore vestibilità.

Infine ricordiamo un altro tipo di costume a due pezzi, il tankini, composto da slip e canottiera (in inglese tank-top).

Nell’immagine, un abito da sposa a due pezzi, composto da crop-top a maniche corte e gonna lunga. Perfetto per un matrimonio estivo all’aperto, per una sposa giovane, o giovanile.


The image I used for my collage is by Pareck Cards and comes from https://www.flickr.com/photos/125349110@N05/16330777344

4 pensieri riguardo “Alfabeto di moda: D di Due pezzi

  1. Ho preso un tankini quest estate ma devo ricredermi (non nasconde la pancia anzi la enfatizza)preferendo il costume intero che se tattico (magari quelli con uno strato che fascia in diagonale in vita) camuffa molto meglio la pancetta delle donne comme me💪
    Buon settembre lucia

    "Mi piace"

    1. Quello dei costumi da bagno è un vasto mondo… Io non ho mai provato i tankini e penso di non averli neppure mai visti nei negozi, ma solo online. Dove l’hai acquistato? All’estero credo che siano molto più diffusi. Per quanto mi riguarda, nelle ultime due estati ho alternato un intero e un due pezzi. Dovessi sceglierne uno solo sarebbe l’intero 🙂
      Buon settembre anche a te Daniela! 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...