Come scegliere la piastra

Come scegliere la piastra e i prodotti correlati

E’ passato qualche tempo dal post “La piastra rovina i capelli?“. Vi avevo anticipato che sarei tornata sull’argomento, ed oggi eccoci qua. In questo post elencherò (sinteticamente e schematicamente) quelli che secondo me sono i 3 criteri fondamentali per scegliere la piastra.

Come scegliere la piastra?

1. Deve essere maneggevole – A che serve prendere l’ultimo modello di piastra della più costosa delle marche, se poi non si riesce ad usarla a causa del peso eccessivo o della presa poco comoda?

2. Le due parti, chiudendosi, devono combaciare perfettamente – Se le due parti non si chiudono bene, se rimangono un po’ dischiuse, come si può lavorare una piccola ciocca di capelli? I capelli sono più sottili di quel filo di “luce” che, in alcuni modelli, passa tra una parte e l’altra della piastra! A me sembra ovvio che la chiusura debba essere ottimale, eppure basta entrare in un negozio per rendersi conto che molte piastre presentano questo problema – indipendentemente dalla marca e dal prezzo. L’avete notato anche voi?

3. Deve avere due livelli di temperatura (o la temperatura regolabile) – Questo è molto utile soprattutto nel caso dei ritocchi, per i quali è sufficiente usare una temperatura più bassa, evitando così di sottoporre i capelli ad un eccessivo calore anche quando non è necessario. Potrebbe far comodo anche a chi ha i capelli poco mossi, e quindi non necessita della stessa intensità di calore di chi li ha, al contrario, molto ricci e crespi.

Come scegliere la piastra e i prodotti correlati

Il rivestimento in ceramica è un altro elemento fondamentale, ma dal momento che ormai ce l’hanno praticamente tutte le piastre in commercio, mi sembrava superfluo inserirlo nell’elenco.

Prossimamente su vitaincasa ci sarà un post dedicato alle caratteristiche dei prodotti essenziali che, secondo me, vanno usati con la piastra.

Photo credits: qui.

Annunci

13 pensieri riguardo “Come scegliere la piastra

  1. Se dovessi consigliare una piastra, io consiglierei una delle ultime uscite con la nuova tecnologia che permette di modificare la temperatura lungo il capello, più caldo alla radice, meno caldo alle punte, personalizzabile secondo la lunghezza dei capelli!

    Liked by 1 persona

    1. Io ne avevo una piuttosto “buona”, almeno a giudicare dal prezzo… Ma non funzionava bene a causa della chiusura non perfettamente combaciante. I capelli scivolavano in mezzo… Ora ne ho una pagata pochissimo, ma che funziona alla grande! 🙂

      Mi piace

  2. Le piastre devono combiaciare da calde, molte da fredde non combaciano, con il caldo si dilatano e cambiano la posizione
    Anche per il materiale secondo me , oggigiorno oltre alla ceramica ci sono altri materiali ottimi come la tolmarina

    Liked by 1 persona

    1. Grazie della segnalazione riguardo al materiale! Per quanto riguarda la chiusura, è una cosa a cui tengo moltissimo per esperienza personale: qualche anno fa avevo una piastra, pagata una certa cifra, che non si chiudeva, neanche da calda, e di conseguenza non funzionava affatto… Per questo quando ne ho acquistata una nuova non mi sono fatta influenzare dalla marca o dal prezzo, e ho “preteso” che si chiudesse perfettamente! In effetti sono molto soddisfatta stavolta! 🙂 Alcune rimangono talmente aperte che dubito che, anche scaldandosi, possano combaciare…

      Mi piace

        1. Davvero? Effettivamente l’ho riportata indietro e me l’hanno cambiata con un’altra che purtroppo aveva lo stesso problema! Tra l’altro la seconda aveva la piastra intercambiabile, liscia o frisé e il colmo è che entrambe erano difettose in questo senso… Sarò stata sfortunata!

          Liked by 1 persona

          1. Spesso le piastre di marche note , costose che si trovano nei centri commerciali non sono sinonimo di qualità (ne ho provata anche io una e aveva lo stesso tuo problema ora che ci penso, e un altra invece tirava i capelli) ne esistono di semi professionali a prezzi accessibili che sono decisamente meglio, il problema è che non sono semplici da reperire

            Liked by 1 persona

            1. Ora ne possiedo una che ho pagato pochissimo e fa egregiamente il suo lavoro… Mi sembra un sogno visti i precedenti! Temo solo che magari nel tempo abbia una durata ridotta… Dove potrei reperirne una semi-professionale, di quelle che dici tu? Il prezzo su che cifra si aggira?

              Liked by 1 persona

            2. Non è detto duri poco, di certo non ne fai un uso smisurato (quanto potrebbe farne un parrucchiere ) quella che ho io se non ricordo male viene sui 40€ le trovi nei negozi che vendono prodotti professionali per parrucchieri

              Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...