Parole, parole, parole di fine estate

parolefineestate

“Parola di Gringo”

Tra le pubblicità più trasmesse dell’estate c’è quella della carne Montana. Il protagonista, sin dai tempi di Carosello, è il fascinoso cowboy Gringo. Ormai per noi telespettatori è una “vecchia conoscenza”, ispira fiducia! E se Gringo ci da la sua parola che la carne Montana è fantastica, come non credergli? Potere delle parole… Anche se non la mangio mai, recentemente ho comperato della carne in scatola. Montana, ovviamente. In barba alle offerte della concorrenza! 

Parola mia!

Al termine di una vacanza in un Paese che non usa l’Euro, vi ritrovate all’aeroporto con ancora alcuni soldi in valuta straniera? Le banconote si possono cambiare facilmente, le monete no! In questi casi la parola d’ordine per me è: investire le monetine residue – soltanto quelle! E’ una sfida rientrare in questo mini-budget, considerando i prezzi negli aeroporti (e i “minuti contati”), ma vi do la mia parola che riuscirci da soddisfazione! Un piccolo esempio: gli orecchini nell’immagine, in vetro, acquistati all’aeroporto di Praga, sono diventati i miei preferiti dell’estate!

Basta la parola?

A volte non basta la parola. Ad esempio quando salutiamo! Un “ciao” o un “buongiorno” da soli non rendono il massimo: accompagniamo queste semplici, preziose parole con buongusto, rispetto e cortesia: togliersi gli occhiali da sole e alzare lo sguardo dallo smartphone mentre le pronunciamo è già molto! Altre “perle” sui saluti sono su Glamour Affair. Good to know!

Paroline dolci

Un tempo, cercando un nuovo tema per il vostro blog, avreste visionato le demo trovandovi sempre queste parole misteriose come contenuto: “Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore…“. E’ uno storpiatissimo estratto del “De finibus bonorum et malorum” di Cicerone, usato come testo segnaposto dai tipografi sin dal 1500, poi adottato dai grafici web. L’ultima moda è sostituirlo con imitazioni spiritose; perciò sono nati tools come Cupcake Ipsum Generator, un assemblatore di paroline dolci assolutamente casuali! Un esempio di ciò che produce: “Cupcake ipsum dolor sit amet wafer. Lemon drops marzipan candy marzipan cake sweet. Bear claw soufflé….“.

Senza parole

Radioline a tutto volume, vicini di ombrellone petulanti, programmi tv scadenti… Se ultimamente ne avete sentite troppe di parole a vanvera – talvolta più a vanvera di quelle formulate dal Cupcake Ipsum Generator – probabilmente desiderate disintossicarvi. La montagna è “terapeutica”: poche chiacchiere, solo rumori della natura. I panorami mozzafiato ci lasciano senza parole – facendoci anche vedere tutto nella giusta prospettiva!

Annunci

12 pensieri riguardo “Parole, parole, parole di fine estate

    1. E pensa che la foto non rende giustizia alla brillantezza del colore, è un bel punto di blu, esaltato dalla lucidità del vetro… Non saranno di gran valore, ma li trovo proprio particolari questi orecchini, nella loro semplicità! 🙂 Buon pomeriggio!

      Liked by 2 people

    1. Gli orecchini effettivamente sono i miei preferiti del momento, pensare che sono costati solo pochi spiccioli! La stupenda foto delle montagne non è mia, se clicchi sul link del paragrafo corrispondente ti rimanda alla “fonte”! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...