Home cinema come ti vogliono, come li vuoi

locandinaIl film di oggi ci porta a Stepford, una cittadina americana in cui le donne sono tutte bellissime, vestite in modo impeccabile e femminile, in stile anni ’50, e truccate come una Barbie. Sono inoltre sempre sorridenti, proprio come una Barbie. La somiglianza con la famosa bambola è fin troppo accentuata per essere una pura coincidenza, e in effetti queste donne, apparentemente così felici e frizzanti, in realtà sembrano talvolta… imbambolate

Eppure le perfette, amabili signore di questa società a colori confetto in cui il tempo sembra cristallizzato, non sono sempre state così. In passato qualcuna aveva il girovita meno sottile; qualche altra non sapeva truccarsi e vestiva in modo molto più casual; infine altre, prese da mille impegni, a casa ci tornavano solo per dormire, e non sapevano cucinare né pulire – mentre ora trascorrono gran parte del loro tempo ad accudire e rendere splendente la loro vera casa di Barbie, come provette casalinghe!

Se ora sono tutte uguali, o quasi, prima avevano una sola caratteristica in comune: erano donne dalla spiccata personalità. Sui dettagli del come sia avvenuta la trasformazione, non farò anticipazioni, li scoprirete guardando il film. Vi svelerò però chi la mette in azione…

Come ci vogliono

A mettere in azione l’inquietante trasformazione sono i loro mariti! Uomini che si sentivano schiacciati dalla personalità, dal talento, dal successo delle proprie mogli, e che covavano il desiderio di ridurle ad un “guscio” che assomigliasse solo vagamente all’originale, ma perfezionandole esteticamente e svuotandole intellettualmente, conformandole ad un inquietante modello di donna perfetta.

la-donna-perfetta-2004

La donna perfetta è anche il titolo della versione italiana del film – tratto dall’omonimo romanzo di Ira Levin e remake d’una pellicola del 1975, La fabbrica delle mogli. Ma perfetta per chi? Chi può considerare perfetta una donna così “poco umana”? Innanzitutto l’uomo che sentendosi minacciato dalla personalità della moglie, brama di rimetterla “al proprio posto”, ridimensionandola per non sentirsi più sopraffatto. Incredibilmente ci sono ancora troppi soggetti che per sentirsi uomini vogliono una donna che si attenga strettamente allo stereotipo dell’innocua casalinga anni ’50!

Come li vogliamo

Ma dopo aver parlato di come (alcuni) uomini vogliono le donne, vorrei parlare un po’ di “come noi donne vogliamo gli uomini”! Ci sono quelli che apprezzano sinceramente le doti della loro compagna, e quelli che invece non vorrebbero vederla brillare troppo. A causa della mentalità retrograda, o per qualche grave insicurezza personale; o per chissà quale altro motivo. Non sta a noi fare le psicologhe, ma sta a noi cercare di capire che tipo d’uomo vogliamo accanto!

Quando facciamo una nuova conoscenza, osserviamo i segnali che indicano se uno si sente a disagio mentre parliamo di un nostro successo? Tra i requisiti fondamentali del nostro uomo ideale rientra il saper condividere le nostre soddisfazioni? Diamo per scontato che sia giusto così o siamo intimamente rassegnate che le donne debbano stare “un passo indietro”?

Scheda tecnica:

  • Titolo originale: The Stepford wives
  • Anno: 2004
  • Regia: Frank Oz
  • Cast: Nicole Kidman, Matthew Broderick, Bette Midler, Glenn Close
  • Genere: Commedia
  • Paese: USA

Photo credits: www.mymovies.it; www.superguidatv.it.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...