Come fare l’ammorbidente homemade

Ammorbidente homemade

Vi piace fare qualche esperimento in casa? Io ne ho fatto uno: ho preparato l’ammorbidente homemade! Di seguito troverete le risposte ai principali dubbi e domande su questo argomento.

Come mi è venuta l’idea di preparare un ammorbidente homemade?

Ricordate il post sui prodotti da usare con la piastra? Vi ho sconsigliato i prodotti liscianti, perché ricchi di siliconi dannosi per i capelli. Mi sono basata sulla mia esperienza personale: quando ho iniziato ad usare la piastra, ho ceduto alla tentazione di comprare subito un balsamo lisciante! Dopo averne compreso gli effetti deleteri, l’ho abbandonato. Che fine ha fatto il balsamo lisciante che ho smesso di usare?

Qui entra in ballo il discorso dello spreco, che ho introdotto con il post sulla data di scadenza dei cibi. Secondo me lo spreco non riguarda solo i generi alimentari: tutto ciò che viene prodotto, acquistato e buttato senza essere utilizzato è uno spreco. Per evitare di sprecare il mio balsamo, mi sono informata – il web è una miniera di risorse – e ho scoperto che il balsamo si può riciclare come ammorbidente!

Come fare l’ammorbidente fatto in casa?

Se cercate alternative green all’ammorbidente, questa non è la ricetta ideale. Questa è una soluzione ecologica solo nella misura in cui evitiamo di sprecare qualcosa. Ma passiamo alla “formula magica“!

  • Cosa vi serve

70 ml di balsamo; 250 ml di aceto di vino bianco; 50 ml di acqua

  • Come si fa:

Raccogliere balsamo, aceto e acqua in una bottiglietta di plastica da mezzo litro e agitare finché il tutto non è ben mescolato.

Ammorbidente homemade

Come utilizzare l’ammorbidente homemade?

Mezzo bicchiere di ammorbidente fatto in casa equivale all’incirca ad un misurino di ammorbidente concentrato. Gli ingredienti tenderanno a stratificarsi, perciò prima di ogni utilizzo bisogna agitare la bottiglietta. Si formerà un po’ di leggera schiuma, ma si dissolverà subito. Si versa nell’apposito spazio della lavatrice riservato all’ammorbidente e si avvia normalmente il ciclo di lavaggio.

L’ammorbidente fatto in casa funziona?

Preparare l’ammorbidente homemade è stato divertente! Io mi sono sentita una specie di Maga Magò – per questo prima ho usato l’espressione “formula magica” !

Però al momento di usarlo, come potete immaginare, un po’ di titubanza c’era: mi chiedevo se il mix di balsamo e aceto potesse rovinare il bucato, quindi il primo esperimento l’ho fatto con gli stracci delle pulizie. Vedendoli uscire intatti, mi sono imbaldanzita e ho messo alla prova l’ammorbidente homemade con la biancheria.

Lo sto usando ormai da qualche settimana e sono abbastanza soddisfatta; morbidezza non eccelsa, ma accettabile!

L’aceto lascia cattivo odore sul bucato?

L’ammorbidente homemade fatto con balsamo e aceto, onestamente, non ha un buon profumo, sembra una medicina. Ma alla fine del lavaggio non si sente nessun odore strano, nè di aceto, nè di balsamo. In compenso, si sente molto di più del solito il profumo del detersivo, quindi la biancheria sa proprio di fresco pulito!

Avete anche voi un balsamo da riciclare? Utilizzereste un ammorbidente fatto con balsamo e aceto?

Photo credits: qui.

Annunci

8 pensieri riguardo “Come fare l’ammorbidente homemade

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...