Cucina pulita con 4 gesti quotidiani (e un alleato)

lavare i piatti.jpgCome credo molte persone, mi piace vivere in un ambiente accogliente e pulito, ma il tempo da dedicare alle pulizie è sempre poco. Poiché una pulizia a fondo quotidiana è improponibile con i miei ritmi, ho riassunto quelle che considero le 4 operazioni veramente indispensabili da fare in cucina, cuore della casa, dopo ogni pasto. Il segreto poi è sporcare il meno possibile: meno si sporca, meno c’è da pulire! E per mantenere la cucina pulita c’è un alleato tanto prezioso quanto sottovalutato…

Le pulizie fondamentali da fare in cucina: 4 gesti quotidiani

  1. Pulire il fornello. Per le pulizie quotidiane del fornello, ho scoperto ultimamente che l’aceto è ottimo. Ne verso un po’ sulla spugna, lo passo sul piano in acciaio del fornello e poi risciacquo velocemente.
  2. Lavare i piatti, o metterli in lavastoviglie. Non è bello lasciare le pile di piatti sporchi in bella mostra. Tanto prima o poi bisogna lavarli, e allora meglio non procrastinare. La cucina fa subito un’impressione più gradevole, ordinata, pulita senza piatti sporchi in giro.
  3. Asciugare il lavello. Il lavello in acciaio è soggetto alle macchie. Bisogna asciugarlo sempre per mantenerlo in buone condizioni. Per me la spugna non basta, uso per rifinire un panno in microfibra.
  4. Passare la scopa elettrica. Rimuovendo subito i residui dal pavimento, si evita di trasportarli in giro per la casa camminando. Oltre ad essere più pratica, la scopa elettrica è meglio di quella tradizionale perché insieme alle briciole aspira anche la polvere, contribuendo a mantenere più pulita tutta la cucina.

Mantenere la cucina più pulita: un alleato sottovalutato, il tappetino

Il tappetino sotto al lavello meriterebbe quasi un articolo a sé stante! Ultimamente vanno di moda i tappetini da cucina in materiale plastico/gommoso. Offrono una grafica definita, colori vivaci e decori accattivanti, inoltre sono spesso venduti al metro, perciò si adattano a cucine di ogni misura. Si puliscono con lo straccio, come il pavimento, e questo secondo alcuni dovrebbe essere un vantaggio.

tappetino cucina

Ma fermiamoci un attimo a riflettere: qual’è per voi la funzione del tappetino sotto al lavello? Per me, assorbire eventuali schizzi d’acqua. Perciò mi domando: come può essere utile un tappetino plastico che non assorbe? Passandoci sopra con i piedi, si sporcherebbe ben presto il pavimento di tutta la stanza.

Inoltre, un tappetino in plastica che si lava con lo straccio come il pavimento, secondo me non offre alcuna reale praticità: se bisogna mettere mano allo straccio, tanto vale non usare il tappeto e lavare direttamente il pavimento!

Un tappetino in tessuto invece assorbe e trattiene i piccoli schizzi d’acqua, permettendo di mantenere il pavimento della cucina più asciutto e più pulito. Salvo “incidenti” particolari, salvo fritture, salvo bambini in giro… con un buon tappetino non è detto che si debba lavare il pavimento dopo ogni pasto, ergo: si risparmia tempo e fatica.

Eppure, nonostante la loro effettiva utilità sia quantomeno opinabile, la moda dei tappetini da cucina in gomma dilaga, tanto che trovarne nei negozi uno in tessuto è sempre più difficile. L’avete notato?

Annunci

15 pensieri riguardo “Cucina pulita con 4 gesti quotidiani (e un alleato)

  1. Concordo con tutto. L’aceto poi ha un gradevole profumo e disinfetta molto bene i piani di lavoro.
    Se la pulizia viene fatta quotidianamente, è più facile, non pesa e non si spreca tempo. Si lavano velocemente “due piatti” mentre si termina una chiacchierata con ancora la famiglia in tavola, oppure aspettando il caffè… Il tappetino lo uso da un sacco di anni (uno blu è più o meno come quello in foto! 🙂 ). Ne ho tre che cambio diciamo una/due volte la settimana. Una lavata con sapone di marsiglia ed il gioco e’ fatto. Hai ragione sul fatto che “attira lo sporco” e non serve lavare il pavimento cucina ogni giorno, a meno di sversamenti di pomodoro, zucchero, aranciata! 😉
    Buon weekend soleggiato!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...