Un colore da mangiare: rosso pomodoro

Rosso pomodoro

Eccoci al quinto appuntamento con i disegni dedicati ai colori della natura, cioè i colori abbinati a frutta e verdura. In poche parole, colori… da mangiare! Il colore di oggi è il rosso. Intenso, caldo, è il colore per antonomasia probabilmente. E quando parliamo di rosso, il primo ortaggio che ci viene in mente è…? Qualcuno dirà “il peperone”, ma sono sicura che la maggior parte risponderà… “il pomodoro“! 

L’aspetto popolare del pomodoro

Se Cristoforo Colombo non avesse scoperto l’America, da cui il pomodoro proviene, con che cosa avremmo condito la pasta noi italiani? Perché molti dei sughi più amati richiedono la passata di pomodoro, e – diciamo la verità – specialmente d’estate basta un po’ di pomodoro e basilico e la pasta è subito una poesia!

L’aspetto poetico del pomodoro

A proposito di poesie, Pablo Neruda ne ha composta una in onore del pomodoro. E’ stata resa famosa dalla pubblicità di una nota marca di passata. Ve ne propongo uno stralcio:

“…un sole fresco,
profondo, inesauribile,
riempie le insalate
del Cile,
si sposa allegramente
con la chiara cipolla,
e per festeggiare
si lascia cadere addosso l’olio,
figlio
essenziale dell’ulivo,
sugli emisferi socchiusi,
si aggiunge il pepe
la sua fragranza
il sale
il suo magnetismo:
sono le nozze
del giorno…”

da Ode al pomodoro, Pablo Neruda


La tavolozza dei colori da mangiare

giallo chiaro limone by vitaincasa   piselli (1) (1)  lamponi fuxia  rosa-pesca-by-vitaincasa  Rosso pomodoro


E con il rosso pomodoro i colori da mangiare si prendono una vacanza e torneranno a settembre. Ma il blog non andrà in vacanza! Ci sarà spazio per parlare di altri argomenti  – e per un’altra mini-serie di disegni… Vi anticipo che ritroverete il pomodoro nelle prossime ricette che pubblicherò… Perché davvero il pomodoro è un ingrediente immancabile in molti piatti estivi, dalla classica insalata mista alla pasta fredda. A presto!

Annunci

11 pensieri riguardo “Un colore da mangiare: rosso pomodoro

  1. Per via dei semi ecco perché è un frutto come la zucchina, la melanzana e i peperoni. Ciò che conraddistingue i frutti – infatti – è la presenza dei semi per la riproduzione 😉 I frutti che non li hanno non nascono tali ma è l’uomo che è intervenuto geneticamente rimuovendoli. Mi piace l’idea de “un colore da mangiare” 😀

    Piace a 1 persona

      1. Eccomi. Si, patate, cipolla, mozzarella, tutto fritto. Non sono un’amante del fritto in casa , ma per una volta ho chiuso gli occhi (e un pò anche il naso 😉 ) e mi sono goduta questa cenetta. E’ stata brava, ha aperto la porta finestra che da sul cortile, pulito tutto dopo cena, stamane niente odore di fritto in giro per la casa. Buon fine settimana! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...