Tappeti d’estate

tappeti destate by vitaincasacom (2)Ultimamente ho parlato di come mantenere la casa più fresca in modo naturale. Non bisogna dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte, e qualsiasi tentativo di sentirsi più freschi fallisce miseramente se continuiamo a vedere in giro cuscini di velluto, plaid a fantasia tartan e… tappeti lanosi o simil-pelliccia! Ecco, secondo me i tappeti così pesanti ispirano calore solo a guardarli. La prima cosa che può venire in mente è semplicemente di toglierli, ma esistono anche dei tappeti perfettamente estivi.

Per chi non vuole rinunciare a veder vestita la propria casa di tappeti solo perché fa caldo, dunque, basta scegliere un modello più adatto all’estate. Come si fa il cambio stagione dell’armadio, così si può fare anche con gli accessori per la casa. C’è una certa varietà di opzioni tra cui scegliere. Nei prossimi paragrafi vi parlo di alcuni tipi di tappeti che mi piacciono per l’estate, e di alcune caratteristiche che ritengo utile considerare al momento di sceglierne uno.

Tappeti a tessitura piatta

Se si vuole rimanere nell’ambito dei modelli più classici, è bene evitare i tappeti stile shaggy, in generale quelli a pelo lungo e pure a pelo corto; meglio orientarsi sui tappeti a tessitura piatta. Ispirano meno calore dei precedenti!

Tappeti in fibre naturali 

Penso ai tappeti in cotone e in juta. Ne esistono anche altri, ma questi sono i miei preferiti.

I tappeti in cotone sono molto freschi, e più sottili di quelli classici.

La juta è un’altro materiale naturale con cui sono realizzati dei tappeti dall’aspetto ruvido, e tuttavia molto chic se collocati nel giusto contesto.

Tappeti destate by vitaincasacomTappeti da esterni 

Alcuni tappeti da esterni sono validissimi e d’impatto anche per gli interni. In materiali sintetici, hanno il pregio di poter essere puliti facilmente, e vanno bene quindi anche per l’area sotto il tavolo – da tenere in considerazione non solo d’estate.

Il sottotappeto

Per i tappeti sottili in cotone, per quelli in juta e per quelli da esterni, è molto utile il sotto tappeto. Con i tappeti in cotone evita lo scivolamento; con quelli in juta o da esterni, di solito piuttosto ruvidi, previene la formazione di tracce indesiderate sul pavimento, specie se lucido o di parquet. Avevo già parlato dell’importanza del sotto tappeto qui.

Dimensioni ridotte

D’estate la parola d’ordine è alleggerire. E quando si parla di tappeti, alleggerire può significare anche ridurre le dimensioni. Scegliere per la bella stagione un tappeto più piccolo di quello abituale contribuisce egregiamente ad alleggerire l’aspetto di una stanza.

L’importanza dei colori

Esistono tappeti di ogni colore e fantasia. Se sapientemente abbinati al contesto della stanza in cui si trovano, anche i modelli a tinte vivaci e a motivi variegati riescono a creare un’atmosfera piacevolmente estiva. Ma se si vuole andare sul sicuro, per alleggerire l’ambiente, è bene orientarsi su tinte naturali, non eccessivamente scure, e motivi sobri.

Uno dei tappeti raffigurati in questo post è il mio… Un recente acquisto… Indovinate quale?

9 pensieri riguardo “Tappeti d’estate

  1. Sono d’accordo con te, anche la casa ha bisogno di cambiare con le stagioni. Io non cambio i tappeti ma i cuscini del divano ed in estate metto tutte le piante d appartamento in giardino. Sto meditando di prendere un tappeto a lavorazione piatta perché quelli col pelo lungo mi hanno stufata. Il tuo è quello con le foglie?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...