Un colore da mangiare: arancione arancia

arancione arancia by vitaincasa

I colori della natura… da mangiare oggi presentano l’ultimo soggetto. Ho iniziato il 16 aprile scorso con il giallo limone… E la serie si conclude con un altro agrume, l’arancia, da cui il colore arancione prende il nome. Ho riservato l’arancia a questo periodo dell’anno perché è un frutto invernale, ma ha un colore così vivace che sembra fatto apposta per rallegrare gli animi e portare solarità a chi ha già voglia di primavera. In questo post dedicato all’arancia vi racconterò un’abitudine personale e qualche curiosità.

Una sana abitudine

L’arancia per me significa spremuta: ogni domenica mattina che passo a casa, preparo una spremuta fresca a colazione. L’arancia è il simbolo per eccellenza della vitamina C. Naturalmente sarebbe più pratico e più nutriente mangiare l’arancia a spicchi, ma bere la spremuta è molto più gustoso! Di solito utilizzo tre arance per due persone. La resa si aggira sul bicchiere e mezzo di spremuta ciascuno, dipende da quanto sono succosi i frutti. L’importante è berla subito, la spremuta, appena fatta, altrimenti si perde la ricchezza di vitamine.

E’ inoltre importante acquistare arance solo quando sono di stagione, cioè inverno e inizio  di primavera, perché è in questo periodo che sono più ricche di vitamine.

La buccia d’arancia

Se da un lato è il frutto che rappresenta più di ogni altro la preziosa vitamina C, dall’altro l’arancia è anche associata a qualcosa di meno positivo, la cellulite! L’effetto antiestetico della cellulite è infatti chiamato comunemente “pelle a buccia d’arancia”. Il motivo è semplice: l’arancia ha la buccia ruvida al tatto. Però, se tale caratteristica è del tutto normale nel frutto, è un cruccio quando ce la troviamo addosso!

Spesso per combatterla siamo pronte a spendere fior di soldi per procurarci l’ultimo ritrovato miracoloso, o per sottoporci a costose sedute di massaggi. Ma alla fine i rimedi più sicuri sono molto più economici, e costano solo un piccolo sforzo, lo sforzo di cambiare abitudini. Mangiare meglio e fare movimento non elimina magicamente la cellulite, ma è certamente utile per arginare i danni e prevenirne l’aggravamento. Una dieta ricca di frutta e verdura è notoriamente benefica, e consumare più agrumi, tra cui proprio l’arancia, secondo qualche fonte pare sia particolarmente utile contro la cellulite. Quindi più arancia, meno pelle a buccia d’arancia!

La settimana prossima ci sarà l’appuntamento conclusivo con i colori della natura… da mangiare. Stay tuned!


La tavolozza dei colori da mangiare

giallo chiaro limone by vitaincasa piselli (1) (1) lamponi fuxia rosa-pesca-by-vitaincasa Rosso pomodoro viola-melanzana-by-vitaincasa-1 nero-fico-by-vitaincasa blu-mirtillo-by-vitaincasa marrone fungo e castagna giallo scuro banana e mais bianco cavolfiore verde scuro spinacio

arancione arancia by vitaincasa

Annunci

6 pensieri riguardo “Un colore da mangiare: arancione arancia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...