Biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca

Biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca by vitaincasa

Se vi piacciono i biscotti croccanti, questa ricetta fa per voi. I biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca sono croccantissimi e gustosi! Inoltre, pur non essendo affatto ipocalorici, sono fatti con ingredienti benefici per la salute, che ogni tanto vale la pena inserire nella nostra alimentazione, per variarla. Parlo delle farine poco raffinate, come quella di mais integrale, e la farina di tipo 1, ma anche dei semi di zucca, che sono ricchi di proteine vegetali e grassi buoni. Insomma, un bel bilanciamento tra il piacere del palato e un occhio all’alimentazione varia.

Io ho usato uno stampino piuttosto grande, ed ho ottenuto dei bei biscottoni la cui dimensione generosa, unitamente alla texture ruvida, conferisce un aspetto a mio avviso ancora più casereccio. Vi consiglio di accompagnarli con del caffè d’orzo bello forte, per una merenda autunnale energetica e un po’ campagnola. Adesso che le temperature si sono abbassate, è piacevole e confortante godersi una merenda robusta e corroborante, senza rinunciare a quel q.b. di meritata dolcezza, dopo una giornata di lavoro. Tra l’altro, trovo che il colore di questi biscotti, regalato principalmente dalla farina di mais, sia perfettamente in sintonia con la stagione autunnale, siete d’accordo?

Vi lascio agli ingredienti e al procedimento per preparare i biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca.

Biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca by vitaincasa (1)

Ingredienti

  • 140 g di farina tipo 1 + q.b. per infarinare
  • 25 g di amido di frumento
  • 115 g di farina di mais integrale
  • 100 g di zucchero di canna
  • 80 g di olio di semi (possibilmente metà di mais e metà di girasole)
  • 80 g di acqua
  • 60 g di semi di zucca decorticati
  • 1/2 cucchiaino di lievito

Procedimento

  1. Raccogliere nel cestello della planetaria la farina 1, la farina di mais integrale, l’amido, il lievito. Aggiungere i semi di zucca precedentemente triturati. Azionare la frusta a K e versare a filo l’olio e l’acqua fino ad ottenere un composto di grosse briciole. Aggiungere anche lo zucchero di canna. Mescolare ancora. Rovesciare su un foglio di carta forno e finire di impastare a mano.
  2. Stendere una sfoglia di 1/2 cm di spessore. Con un’apposita formina ritagliare i biscotti e disporli su una teglia foderata di carta forno. Cuocere i biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca in forno preriscaldato a 180°C per 16-18 minuti (gli angoli devono diventare leggermente dorati). Lasciarli raffreddare possibilmente su una gratella per dolci. Impastare e stendere velocemente i ritagli di pasta e procedere con la seconda infornata. Sono più buoni il giorno dopo!

Un consiglio: per triturare i semi di zucca, è conveniente usare – se ce l’avete – un piccolo macinacaffè elettrico. Io ne ho acquistato uno tempo fa, quando facevo un uso più frequente di semi, e lo riservo esclusivamente per quelli, non anche per il caffè – che tra l’altro acquistiamo già macinato. La cosa buffa è che, leggendo varie recensioni on-line, ho scoperto che molte persone acquistano i macinacaffè elettrici appositamente per i semi oleosi!

La ricetta dei biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca è liberamente ispirata dal blog Panedolcealcioccolato.

12 pensieri riguardo “Biscotti rustici con farina di mais e semi di zucca

  1. Buoni i biscotti con la farina di mais, 😋. A me di dolci a base di farina di mais piace molto il Pan Meino tipico dolce (è una specie di focaccina ma ha la consistenza di un biscotto morbido) della cucina milanese (ma si trova anche nel comasco dove abito io). Spolverato con lo zucchero a velo sopra è squisito, 😋.

    Piace a 1 persona

      1. Sì, Pan de Mej è il nome dialettale del Pan Meino, 🙂. Molto dipende anche da come viene fatto: sapendo che questa focaccina mi piace molto mio padre l’aveva presa in un fornaio del paese dove lavora: buonissima. L’ho comprata io, invece, in un fornaio del mio paese (stesso dolce stesso aspetto) e… non sapeva di niente. Non era dolce, non era morbida (anzi, sembrava quasi del pane secco): totalmente immangiabile. Risultato: ho dovuto, a malincuore perché mi dispiace tantissimo buttar via il cibo, buttarla nella spazzatura, 😞.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...