Porri gratinati (con tofu spalmabile e nocciole)

Porri gratinati

“The only time to eat diet food is while you’re waiting for the steak to cook”.

Questa massima di Julia Child, famosa cuoca televisiva e scrittrice di cucina americana, significa che “l’unico momento buono per mangiare cibo dietetico è mentre aspetti che la bistecca sia cotta”. Con tutto il rispetto per Julia Child, di cui parleremo meglio nel prossimo post, non sono d’accordo nel denigrare così tanto il cibo leggero e salutare

Magari molti associano il concetto di cibo sano a prodotti insipidi, tipo quelle gallette di riso soffiato che sembrano polistirolo. In realtà però esistono anche piatti non eccessivamente calorici ma davvero gustosi! La ricetta che vi propongo oggi ne è un esempio. I porri gratinati con tofu spalmabile e nocciole sono un contorno completamente veg, ricco di gusto ma non di calorie.

I porri assomigliano alla cipolla; per questo forse qualcuno ha delle remore a mangiarli. Il mio consiglio è di vincere l’eventuale diffidenza ed assaggiarli. Specialmente preparati con questa ricetta che vi propongo oggi: la loro consistenza risulta burrosa, e si fonde con la cremosità del tofu spalmabile.

Il tofu è un sostituto del formaggio, ricavato dalla soia. Personalmente non sono una grande consumatrice di soia ma a volte la trovo utile per variare la dieta. Parleremo meglio della soia a fondo pagina nella scheda ingrediente dedicata. Per il momento vi lascio alla ricetta dei porri gratinati con tofu spalmabile e nocciole.

Porri 2

Ingredienti per 2 persone

  • 2 porri
  • 100 g di tofu spalmabile
  • sale e pepe q.b.
  • olio d’oliva q.b.
  • una manciata di nocciole

Procedimento

  1. Mondare i porri eliminando le parti più dure. Tagliare la parte edibile a tocchetti e scottarli in acqua bollente leggermente salata per 5-6 minuti. Sgocciolarli e disporli senza sovrapporli in una teglia unta con giusto un filo d’olio d’oliva.
  2. Lavorare il tofu spalmabile per renderlo cremoso e distribuirlo sui porri. Insaporire con sale e pepe a piacere. Cospargere la superficie con le nocciole tritate grossolanamente, completare con un filo d’olio d’oliva.
  3. Cuocere i porri in forno preriscaldato a 200°C per 45 minuti. Se le nocciole dovessero scurirsi troppo, coprire la teglia con carta forno.

La soia

La soia è un legume, come fagioli e ceci per intenderci; si distingue dagli altri legumi per il maggiore contenuto di proteine. Per questa ricchezza è apprezzata da chi segue una dieta vegetariana. Dalla soia si ottengono molto prodotti, alcuni ormai diffusi, come il tofu (un equivalente veg del formaggio), altri ancora poco noti nella cucina occidentale, ma consumati da millenni da alcune popolazione orientali, ad esempio il tempeh, che si ottiene dalla fermentazione naturale della soia, ed è ancora più ricco dal punto di vista nutrizionale della soia al naturale.

Tuttavia molti dietologi consigliano di non esagerare con la soia. Innanzitutto perché contiene isoflavoni, dei fitoestrogeni la cui assunzione comporta alcuni effetti positivi sull’organismo, ma anche altri negativi. Inoltre perché la maggior parte della soia prodotta nel mondo è OGM. Per approfondimenti: www.viversano.netwww.greenme.it.

La ricetta dei porri gratinati con tofu spalmabile e nocciole è ispirata da www.ilgattoghiotto.it.

Annunci

10 pensieri riguardo “Porri gratinati (con tofu spalmabile e nocciole)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...