Zingara ischitana, e pane con farina di semola in mdp

Zingara ischitana e pane con farina di semola in mdp by vitaincasa

La ricetta che vi propongo oggi è un panino, ma attenzione: siamo molto lontani dal concetto di “panino al volo”! Un conto è tagliare due fette di pane e metterci dentro dell’affettato tal quale (e nulla da ridire sul panino basic, che se il pane è fresco e l’affettato profumato regala squisite soddisfazioni). Tutt’altro conto però è fare la zingara ischitana, che è un panino più elaborato, nonostante la semplicità degli ingredienti, non velocissimo da preparare, ma insomma un signor panino!

Prende il nome dall’isola di Ischia, dove è stato creato alla fine degli anni ’70 dai gestori di un pub-paninoteca il cui cavallo di battaglia diventò ben presto questo panino, ripieno con pomodoro, mozzarella, insalata croccante e prosciutto crudo dolce, reso poi leggermente croccante su una piastra.

Probabilmente la ricetta ha subito qualche aggiustamento nel corso degli anni, alcuni ad esempio dicono che all’inizio l’insalata non fosse prevista… Una cosa è certa: un ingrediente caratteristico è il pane cafone tipico di alcune zone della Campania, dal colore leggermente paglierino. Non avendo a disposizione questo pane, ho realizzato un pane con farina di semola nella macchina del pane (comunemente chiamata mdp nella blogosfera). Chiamiamola dunque una… zingara ischitana eretica e consapevole di esserlo!

Oltretutto mi fa piacere proporre finalmente una ricetta per la macchina del pane: la uso regolarmente, eppure finora non ho mai pubblicato ricette a lei dedicate sul blog! Che sia la prima di una lunga serie? Non faccio pronostici, per ora vi lascio la ricetta del pane con farina di semola in mdp e della zingara ischitana!

Zingara ischitana e pane con farina di semola in mdp by vitaincasa (1)

Ingredienti

  • Per il pane con farina di semola:
  • 330 g di acqua
  • 180 g di semola rimacinata di grano duro
  • 320 g di farina 0
  • 20 g di burro freddo
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 6 g di lievito di birra fresco (o 1 cucchiaino di lievito di birra disidratato)
  • Per la zingara ischitana, a porzione:
  • 2 fette di pane con farina di semola
  • 1 cucchiaio colmo di maionese
  • 1 piccolo pomodoro tondo
  • una bella foglia di insalata iceberg
  • 1 mozzarella
  • 2 o 3 fettine di prosciutto crudo dolce
  • olio d’oliva q.b.
  • basilico fresco o essiccato, se piace

Procedimento

  1. Preparare il pane. Inserire nel cestello della mdp prima l’acqua e poi le farine. In tre angoli diversi aggiungere, separatamente: burro a tocchetti, sale e zucchero. Al centro praticare un piccolo incavo e disporvi il lievito di birra fresco sbriciolato (o quello disidratato). Avviare la macchina con programma “pane bianco classico”, dose media (750 g),  doratura media. Lasciarlo raffreddare su una gratella.
  2. Preparare il panino. Tagliare due fette di pane e spalmarvi sopra la maionese. Prendere una fetta di pane, posizionare l’insalata, il pomodoro affettato, una goccia d’olio, il prosciutto crudo e la mozzarella, anch’essa affettata. Se piace, aggiungere il basilico. Coprire con la seconda fetta di pane. Dividere il panino a metà e scaldarlo sulla piastra; non deve abbrustolirsi troppo, solo diventare leggermente dorato e fragrante; girarlo e ripetere dall’altro lato. Gustare la zingara ischitana appena fatta.

Un consiglio: preparare il pane la sera prima, così sarà più facile affettarlo!

Buon appetito!

15 pensieri riguardo “Zingara ischitana, e pane con farina di semola in mdp

    1. Era da un po’ che l’avevo scoperto, questo panino, ma non l’avevo mai preparato. In realtà molti bar su qualsiasi spiaggia propongono panini tipo ciabatta con pomodoro e mozzarella, è un classico, ma fatto così, con il pane a fette, l’aggiunta del prosciutto e dell’insalata, e poi piastrato, è un’altra esperienza! 🙂
      P.S. E mi fa venire voglia di visitare Ischia! 😉

      Piace a 1 persona

    1. Ti confesso che l’ho scoperta tempo fa, e mi aveva colpito, oltre che per la golosità ovviamente, anche per tutte le polemiche che suscitava… avevo trovato un paio di blog che l’avevano proposta e sotto c’era una sfilza di commenti critici da parte dei puristi della vera zingara ischitana… 😀
      P.S. Spero non arrivino a scoprire anche il mio post, ne avrebbero di cose da ridire, soprattutto per aver osato utilizzare un pane diverso da quello cafone! 😉

      Piace a 1 persona

  1. Ciao e buona domenica, 😀. Ho provato a fare questo panino per pranzo (non avendo la macchina del pane, l’ho comprato già pronto, poi l’ho fatto diventare croccante in forno). È davvero buonissimo, 😋. Molto estivo e molto goloso: l’ho praticamente divorato per quanto era buono, 😁😋. Non vedo l’ora di leggere altre tue ricette, se ne scriverai, inerenti ai panini. Ciao! 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...