Insalata d’orzo ai sapori di montagna

Insalata dorzo ai sapori di montagna 2

L’estate, si sa, è un ottimo momento per sperimentare cose nuove. Anche in ambito culinario! Ad esempio osando accostamenti un po’ insoliti… Come la frutta all’interno di un piatto salato! La ricetta di oggi, infatti, è un’insalata d’orzo ai sapori di montagna: e quali sono questi sapori? Il sapido speck… L’aromatico timo… I croccanti gherigli di noce… E infine i dolci mirtilli! Vi assicuro che, pur non essendo affatto un’amante della frutta, ho gradito molto questo abbinamento insolito. Vi va di provarlo? 

In realtà accostare la frutta ai cibi salati non è una novità così rivoluzionaria. Basti pensare a piatti classici, apprezzati su larga scala, come l’anatra all’arancia, oppure il piatto simbolo delle cene estive, l’accoppiata prosciutto e melone. Eppure i mirtilli nell’insalata d’orzo rappresentano qualcosa di sorprendente e insolito, siete d’accordo? Vincete la diffidenza, vedrete che non ve ne pentirete. Ogni tanto è bello cambiare, e come dicevo all’inizio, credo che l’estate sia un momento perfetto per farlo!

Colgo l’occasione per ricordarvi che, dopo il “rallentamento vacanziero” di quest’ultimo periodo, dalla settimana prossima tornerò al solito ritmo di pubblicazione, cioè lunedì e giovedì! Ora però vi lascio la ricetta dell’insalata d’orzo ai sapori di montagna, e, alla fine, aggiungerò qualche consiglio personale!

Insalata dorzo ai sapori di montagna

Ingredienti per 3 porzioni

  • 200 g di orzo
  • 1 fetta di speck tagliata appena più spessa del normale, circa 65 g (oppure pari peso di speck affettato sottilmente)
  • 100 g di mirtilli
  • 35 g circa di gherigli di noce
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • sale q.b.
  • timo fresco q.b.

Procedimento

  1. Cuocere al dente l’orzo in acqua bollente salata (controllare i tempi di cottura sulla confezione). Condirlo con i due tipi di olio emulsionati con l’aceto balsamico. Aggiungere lo speck tagliato a listarelle, i gherigli di noce tritati grossolanamente, e il timo sfogliato. Lasciar raggiungere la temperatura ambiente prima di passare in frigo a raffreddare bene.
  2. Prima di portare in tavola, lavare delicatamente i mirtilli, asciugarli con carta assorbente da cucina e unirli al resto degli ingredienti. Mescolare con garbo. Guarnire l‘insalata d’orzo ai sapori di montagna con rametti di timo a piacere.

Alcuni consigli: a) per rendere l’orzo più saporito, aggiungo all’acqua di cottura (oltre al sale) mezzo cucchiaino di dado granulare e qualche rametto di timo; b) è possibile preparare l’insalata d’orzo il giorno prima, ma è meglio aggiungere i mirtilli all’ultimo momento; c) se volete accentuare il sapore dolciastro, provate a lasciar macerare i mirtilli per alcuni minuti con un cucchiaio aggiuntivo di aceto balsamico prima di unirli al resto degli ingredienti.

La ricetta dell’insalata d’orzo ai sapori di montagna è ispirata dal blog Pensieri e pasticci.

Annunci

6 thoughts on “Insalata d’orzo ai sapori di montagna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...