Mantenere la casa più fresca: non solo condizionatore

Mantenere la casa più fresca senza condizionatore by vitaincasa (1)Bella l’estate, le giornate sono lunghe e luminose, e molti respirano già il profumo delle vacanze… Peccato per il caldo, quando si fa intenso è opprimente, toglie le forze. E dunque cerchiamo di trovare sollievo in qualche modo. La soluzione più efficace è il condizionatore, ovviamente, ma c’è chi per motivi economici o per sensibilità ecologica preferisce non installarlo, oppure di installarlo ma di limitarne l’uso. In questo articolo condivido con voi qualche idea per mantenere più fresca la casa in modo naturale.

Aprire le finestre nel momento più opportuno

Di mattina presto e di sera si può approfittare per aprire tutte le finestre e far circolare l’aria, per rinfrescare la casa.

Nelle ore centrali più torride, sembra un controsenso, ma sarebbe meglio tenerle chiuse le finestre. Questo per non permettere al caldo di entrare in casa.

Nel resto della giornata, conviene tenere chiuse le finestre nel momento in cui sono esposte al sole, e viceversa aprire le finestre nel momento in cui sono in ombra. 

Usare oculatamente gli apparecchi elettrici

Limitare l’utilizzo del forno è un consiglio tanto ovvio quanto difficile da mettere in pratica, per chi si diletta in cucina… Comunque, per buona pace della famiglia, sarebbe bene accertarsi almeno di accenderlo nelle ore più fresche del giorno – e quando non ci sono altre persone in cucina.

Ma ci sono anche altri apparecchi che emettono calore a cui forse non si pensa: l’asciugacapelli e l’asciugatrice, ad esempio. Del resto col caldo i capelli si asciugano più in fretta, e la biancheria può essere stesa all’aperto.

Qualsiasi apparecchio lasciato in stand-by emette una quantità di calore, minima ma non insignificante. Dunque assicuriamoci di spegnere gli apparecchi quando non li usiamo. L’esempio classico? Il computer: sentite quanto continua ad esser caldo quand’è in standby?!

Mantenere la casa più fresca senza condizionatore by vitaincasa (2)Cambiare alcune abitudini quotidiane

L’umidità aumenta la temperatura percepita, perciò la doccia e il bucato conviene farli nelle ore più fresche della giornata.

Meglio evitare le lenzuola sintetiche, sempre, ma a maggior ragione d’estate. I tessuti leggeri e naturali come il cotone e soprattutto il lino sono più freschi e traspiranti.

Schermare finestre e balconi

Pare siano molto utili le tende parasole per ombreggiare le finestre e i terrazzi, e limitare l’ingresso del caldo in casa. Dico pare perché personalmente non ne ho a casa mia. Si tratta ovviamente di un investimento economico, ma se la casa è molto esposta al sole può valere la pena farci un pensierino.

Per quanto riguarda invece le tende da interni, è consigliabile sceglierle bianche: questo colore infatti aiuta a riflettere la luce.

I terrazzi e i balconi possono essere riempiti di piante e rampicanti: creano ombra, garantiscono privacy e ispirano freschezza. Sono infinitamente più gradevoli alla vista di quelle finte siepi artificiali da balcone che si trovano in commercio! Se le dimensioni lo consentono, si può anche aprire un ombrellone, ne esistono alcuni molto belli che arredano gli spazi outdoor, oltre ad ombreggiarli.

Spero che queste idee per mantenere la casa più fresca senza condizionatore vi siano utili!

Annunci

14 pensieri riguardo “Mantenere la casa più fresca: non solo condizionatore

    1. Eheh! Stavo immaginando la gattina che si mangia le piante! 😀
      Anch’io ho il condizionatore, ma qui a casa nuova ne ho bisogno molto di meno, perché i muri sono abbastanza isolati e gli interni si mantengono relativamente freschi, soprattutto al piano terra. Lo accendo più che altro di notte, perché per vari motivi non possiamo lasciare le finestre aperte.

      Mi piace

  1. Ottimi consigli! Normalmente aprendo le finestre solo la mattina e la sera la casa rimane fresca ma quando ci sono quei periodi in cui non è fresco nemmeno di notte, diventa un forno. Al momento vado di ventilatore ma ogni anno il caldo diventa più insopportabile e dovremo pensare di installare l’aria condizionata.

    Piace a 1 persona

    1. Nelle giornate più torride, c’è poco da fare, niente funziona come il condizionatore! Però nelle giornate estive un pelino meno afose si può star bene (o perlomeno meglio) anche con qualche piccolo accorgimento, e ho provato ad elencarne alcuni in questo post.
      Se usi il ventilatore, potresti “potenziarlo” mettendogli davanti una vaschetta piena di ghiaccio – non ho mai provato, ma ho letto che è fantastico per rinfrescare di più l’aria.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...