Cose che mangio, che faccio, che amo ricordare

cose che mangio che faccio che amo ricordare (1).jpg

Cose che mangio – Consumando spesso fuori casa almeno uno dei due pasti principali, oltretutto senza molte possibilità di scelta, ho capito che l’unico pasto su cui posso intervenire quotidianamente per migliorare la mia alimentazione è la colazione! Talvolta mi concedo ancora l’amato caffelatte con i biscotti al cioccolato, o con della torta fatta in casa. Però la mia colazione abituale è cambiata: ora è a base di yogurt bianco, cereali e semi. 

Lo yogurt apporta benefici fermenti lattici vivi. I nutrizionisti consigliano quello magro, ma non essendo affatto appetibile, preferisco quello intero, decisamente più buono. Anche i fiocchi d’avena naturali sono molto nutrienti e consigliati per la colazione. Tuttavia neanche loro sono molto appetibili, dunque li mescolo con una parte di muesli al cioccolato, che aggiunge un po’ di sapore. Con questa colazione ho constatato che la mia digestione, già migliorata grazie al tè verde, ha ricevuto ulteriori benefici; inoltre mi sento sazia più a lungo.

Alla mia ciotola di yogurt e cereali, ultimamente ho iniziato ad aggiungere dei semi: lino, zucca, sesamo e girasole. Apportano proteine, fibre, acidi grassi essenziali. Se mi troverò bene ve ne parlerò in futuro!

Cose che faccio 1 – Il mese scorso vi ho suggerito alcune idee per essere più produttive in casa. Come fare per introdurre stabilmente questi – ed altri – miglioramenti? Linda di Nuove Abitudini consiglia di impegnarsi in una routine abbastanza a lungo da farla diventare un’abitudine che ci sembrerebbe assurdo rimandare. Le abitudini che dovremmo introdurre non sono però solo quelle per mantenere la casa pulita e ordinata; sono anche quelle che portano gioia al suo interno! Per me un’abitudine del “secondo gruppo” è fare il pane in casa. E per voi???

Cose che faccio 2 – Ultimamente ho intrapreso lo smaltimento dei campioncini beauty che intasano i miei cassetti. Amo fare decluttering, ma non è così facile! Spesso un campioncino non basta neppure per un singolo utilizzo. Spero di portare a termine l’impresa!

Cose che amo ricordare – Nell’ultima vacanza in montagna ho affrontato sentieri più impervi rispetto agli anni precedenti: percorsi quasi inesistenti, al primo sguardo, perché era difficile anche solo immaginare un percorso tra rocce apparentemente impraticabili! Invece, un cauto passo dopo l’altro, trovavo sempre un punto dove appoggiare il piede, e infine raggiungevo la meta. Nei momenti “no”, in cui non so come andare avanti, amo ricordare quei sentieri: anche nella vita infatti possono aprirsi strade dove non potevamo neppure immaginare!

Annunci

11 pensieri riguardo “Cose che mangio, che faccio, che amo ricordare

  1. La mia colazione varia nei giorni.
    Diciamo che rimane fissa la tazza di latte (non zuccherata) dove talvolta ci metto il caffé liofilizzato da mescolare.
    Come cibo a rotazione: biscotti, cereali, fette biscottate, brioche. Ma lo yogurt mi segue in ufficio per la pausa di metà mattinata.

    Piace a 1 persona

      1. di solito uno yogurt con i cereali e qualche frutta,oppure cuoco i fiocchi d’avena con latte vegetale e anche la frutta- la colazione calda mi piace molto.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...